This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

VIETNAM: COVID-19. AGGIORNAMENTO

Date:

02/05/2021


VIETNAM: COVID-19. AGGIORNAMENTO

HCMC, 5 febbraio 2021 - In risposta all’emergenza sanitaria causata da COVID-19, il Governo vietnamita ha disposto che dal 22 marzo 2020 è temporaneamente sospeso l’ingresso in Vietnam di tutti gli stranieri, ad eccezione di diplomatici, delegazioni ufficiali, investitori, esperti tecnici, lavoratori altamente qualificati e dirigenti d’impresa, che rimangono comunque sottoposti all’obbligo di quarantena di 14 giorni in una struttura appositamente autorizzata (governativa o alberghiera).

Dal 30 gennaio 2021, per chi giunge a Hanoi, il periodo di quarantena è fissato in 21 giorni successivi all’ingresso nel Paese (le autorità sanitarie possono disporre -ovunque nel paese- ulteriori periodi di auto-isolamento in base alle singole situazioni). Tale misura si applica anche a coloro che al 30 gennaio 2021 avevano già iniziato la quarantena.

Chiunque abbia titolo ad entrare in Vietnam, deve sottoporsi, nell’arco di tempo compreso tra 1 e 3 giorni prima dell’ingresso nel Paese, ad un test del tipo “Real Time-PCR” presso le strutture abilitate, il cui elenco è disponibile qui, e deve essere in possesso di un’assicurazione sanitaria internazionale che copra anche il caso di contagio da Covid-19.

A seguito dei focolai registrati nel nord del Vietnam, dal 29 gennaio 2021 sono in vigore le seguenti misure restrittive:

- lockdown della città di Chi Linh e divieto di spostamenti da e verso la provincia di Hai Duong;

- chiusura dell’aeroporto internazionale di Van Don e divieto di spostamenti da e verso la provincia di Quang Ninh.

Per tutti i casi di sospetto contagio è imposta una quarantena di 21 giorni.

La città di Hanoi e alcune altre province del Vietnam hanno inoltre disposto l’obbligo per coloro che provengono dalle province di Hai Duong e Quang Ninh di contattare le autorità sanitarie locali e/o di auto-isolamento.

Si attira inoltre l’attenzione sulle norme di salute pubblica e mitigazione dei rischi di contagio da Covid-19 (SARS-Cov-2) cui attenersi sull’intero territorio del Vietnam:

1. Obbligo di uso della mascherina in luoghi pubblici;

2. Obbligo di segnalare gli spostamenti dall’estero e all’interno del Vietnam tramite la compilazione dell’autocertificazione sanitaria disponibile anche in italiano sul sito https://tokhaiyte.vn o, in inglese, attraverso la applicazione NCOVI scaricabile su smartphone. La compilazione genera un codice QR che deve essere mostrato a richiesta;

3. Raccomandazione di osservare norme di comportamento idonee a mitigare i rischi di contagio (distanza interpersonale, frequente lavaggio delle mani, evitare luoghi affollati, ottemperare alla verifica della temperatura corporea all’ingresso di edifici e/o esercizi commerciali, ecc.);

4. Raccomandazione di installazione e uso dell’applicazione Bluezone (https://bluezone.gov.vn), scaricabile su smartphone, per verificare gli eventuali contatti ravvicinati con persone risultate positive al Covid-19.

Le autorità vietnamite hanno annunciato stringenti verifiche sull'osservanza di tali norme, nell'imminenza del periodo festivo del Capodanno lunare (Tet).

I visti turistici per i cittadini stranieri attualmente in Vietnam sono automaticamente estesi sino al 31 marzo 2021.

Tutti gli approfondimenti e le risposte a domande frequenti sono disponibili qui.

Si invitano i connazionali a consultare regolarmente il sito Viaggiare Sicuri del MAECI (http://www.viaggiaresicuri.it/country/VNM) e a registrarsi nell’apposita sezione “Dove Siamo Nel Mondo”.

In caso di necessità, ci si può mettere in contatto con il Consolato Generale d’Italia a Ho Chi Minh City, ai seguenti recapiti: T. +84.28.3827.5445 – hochiminh.consolato@esteri.it e, in caso di emergenza, al numero + 84.778.010.257


369